Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
2 dicembre 2014 2 02 /12 /dicembre /2014 08:15

Un volume dedicato a Sartre

per festeggiare trent'anni di filosofia nella Svizzera italiana

Logo 22

Fondata a Bellinzona nel 1984, la Società Filosofica della Svizzera Italiana compie trent’anni.

E per l’occasione è lieta di poter presentare ai propri soci e a tutti gli interessati il volume di Brenno Bernardi, preciso nella ricostruzione storica, generoso nella riproduzione di fonti e materiali originali, ricco di spunti interpretativi.

Un libro, speriamo, che potrà risultare stimolante da più punti di vista: per gli studiosi di Sartre, ma anche per chi desideri avvicinarsi al pensatore francese per la prima volta e per chi sia in generale interessato alla storia politico-culturale elvetica del secondo dopoguerra.

Jean-Paul Sartre e la Svizzera

di Brenno Bernardi

(Giampiero Casagrande Editore, Milano-Lugano 2014)

Copertina

Il volume

Jean-Paul Sartre, il suo pensiero complesso e coinvolgente, e la sua azione sono presentati in questo volume attraverso documenti e ricostruzioni originali che potranno risultare preziosi tanto per gli studiosi dell’opera del grande filosofo, quanto per coloro che siano in generale interessati al suo impegno di intellettuale nella società, esplorato in alcuni momenti di storia culturale e politica elvetica del ventennio che seguì la Seconda guerra mondiale. 

Nella prima parte, Rapporti di Jean-Paul Sartre con la Svizzera, Brenno Bernardi mette in risalto i molteplici legami di Sartre con questo Paese: dai viaggi insieme a Simone de Beauvoir in occasione di conferenze, al tentativo compiuto da Bertrand Russell nel 1966 di organizzare in Svizzera una sessione del Tribunale internazionale dei crimini di guerra, da lui fondato per indagare i crimini compiuti dagli Stati Uniti nella guerra del Vietnam, di cui Sartre era allora presidente esecutivo. 

Nella seconda parte, Jean-Paul Sartre. Le vie della filosofia, curata da Brenno Bernardi, sono pubblicati gli interventi tenuti a Lugano durante un ciclo di conferenze organizzate dalla Società Filosofica della Svizzera Italiana in collaborazione con la Biblioteca Salita dei Frati di Lugano, per celebrare il centenario della nascita del filosofo.I contributi di Giovanni Invitto, Pierre Verstraeten e Gabriella Farina, introdotti da un’indagine sul concetto sartriano di filosofia, sono dedicati rispettivamente ai temi dell’ateismo, della libertà e dell’immaginazione letteraria in Sartre.

 

Indice

Rapporti di Jean-Paul Sartre con la Svizzera

- Introduzione

- La visita di J.-P. Sartre e di Simone de Beauvoir in Svizzera nel 1946

- Intervista di J.-P. Sartre per i suoi cinquant'anni, Radio Svizzera Romanda, 21 giugno 1955

- le conferenze di J.-P. Sartre in Romandia del 10 dicembre 1959

- J.-P. Sartre e il Tribunale Internazionale per i crimini di guerra in Vietnam

- Bertrand Russel, il Tribunale internazionale per i crimini di guerra e l'autorità federale svizzera

- L'espulsione dalla Svizzera dell'editore Freddy Nils Andersson e la dichiarazione di J.-P. Sartre e di Simone de Beauvoir

  (1 dicembre 1966)

- Bibliografia

- DOCUMENTI FUORI TESTO

Jean-Paul Sartre. Le vie della filosofia

- Atti del ciclo di conferenze per i cento anni dalla nascita di J.-P. Sartre:   

- GIOVANNI INVITTO Sartre: Dio, fede, morale

- PIERRE VERSTRAETEN La liberté paradoxale de Sartre

- GABRIELLA FARINA L'esperienza teatrale di Sartre: speranze e illusioni.

- Indice dei nomi e dei luoghi

 

>>> Note bio-bibliografiche

<<< Attività 2014

Condividi post

Repost 0
Published by filosofia-sfsi - in Attività 2014